EVENTI

Giannalberto De Filippis

Pratica arti marziali cinesi per 14 anni, è la sua prima esperienza di studio del corpo e del movimento e rappresenta una radice fondamentale nel suo modo di pensare la danza.
Nel 1998 lavora nella compagnia “Lyria” di Giulia Gussago a Brescia.
Nel 1999 si diploma al London Contemporary Dance School e studia successivamente tecniche come release, Limon, Contact e Improvvisazione con maestri quali Poul Douglas, Sasha Rubicek, Kerry Nicholls, Sue McLannan, Adam Benjamin, Fin Walker, Gill Clarke, Siobhan Davies, Jeremy Nelson e altri.

Come danzatore:
Fra il 2000 e 2002 lavora in Svizzera nella compagnia “Molteni” di Philipp Egli e in Germania
con Iztok Kovac (En-Knap), Martina Labontè, Mikel Aristegui e nel 2003 con Sasha Waltz.
Nel 2007 lavora nella Compagnia Naturalis Labor di Luciano Padovani in “La Catedràl”.
Nel 2009 in “Dialogue 9 – Maxxi” ancora con la coreografa Sasha Waltz.
Nel 2010 lavora con la Compagnia AbbondanzaBertoni nella produzione “A Libera Figura”.
Nel 2011 danza ancora per AbbondanzaBertoni al “Piccolo Teatro” di Milano.
Nel 2014 lavora nella Compagnia Naturalis Labor in “Romeo y Julieta”.
Nel 2017 danza in “Circle” per la coreografa Roberta Zerbini

Come coreografo:
Nel 2001 presenta il suo primo lavoro coreografico, “Drops of Memory”.
Nel 2002 mette in scena “Touching feet under the covers”.
Nel 2005 coreografa insieme a Michal Mualem il duetto “In Between” premiato nel 2006 al 20°
Concorso Coreografico Internazionale di Hannover.
Nel 2006 e nel 2007 crea con Michal Mualem rispettivamente il trio “Here and not” e il quartetto
“Silenzio Cucito”.
Dal 2007 crea insieme a Michal Mualem diverse delle coreografie del corso di specializzazione
“Modem” diretto da Roberto Zappalà in Catania
Nel 2008 coreografa insieme a Silvia Bertoncelli “Paper-Wall”, premiato al Concorso Coreografico
“Danz’è” nell’ambito del Festival Oriente Occidente 2008.
In questo stesso anno coreografa insieme a Michal Mualem “And after all that…” per la
Compagnia “HaDance” di Haifa in Israele.
Nel 2011 crea insieme a Michal Mualem il duetto “Broken Alright Broken Alright”.
Nello stesso anno crea “Mr Moon Mrs Luna” per la scuola d’arte “Vizo” in Haifa.
Nel 2014 crea due coreografie per SEAD, Salzburg Experimental Academy of Dance, “Seexteen
Feet in, Two Feet out” e “Is it okay if I Die like this?”.
Nel 2016 lavora con Giulia Gussago nel Progetto Verziano dal titolo “La Causa ed il Caso”,
in collaborazione con La Casa di Reclusione Verziano (Brescia)
Nel 2016 crea un primo studio per la nuova creazione “Stones in Motion”, quintetto nato per
scenari non teatrali, site specific.
Nel 2017 crea ed interpreta insieme a Michal Mualem il duetto “Primo e Ultimo”.
Fra il 2018 e 2019 crea due coreografie per il il programma di formazione APPStage di Almadanza
(Bologna), “Sovrapposti” e “Wish”.
Nel 2019 è prodotto dall’Associazione Oltredanza Matera per la creazione di “In.Met”.
In fase di studio, lavora attualmente alla nuova creazione “BE/4/ME”.

Come insegnante:
Dal 2002 insegna Danza Contemporanea, Contact e Laboratori Coreografici in numerosi seminari
in tutta Europa e Israele sviluppando una sua personale metodologia.
Nel corso della sua attività ha insegnato in accademie e centri professionali internazionali fra i
quali SEAD (Salzburg), MODEM (Catania), TANZFABRIK (Berlino), IALS (Roma),
ALMADANZA (Bologna) a compagnie professionistiche e ad amatori.
Per Attori propone un lavoro specifico sul movimento e sul corpo in Stages intensivi. Nel 2016
avvia una collaborazione per la formazione di educatori e operatori nell’ambito del sociale.


Michal Mualem

Michal was born in Israel in 1974.

She started training gymnastics at age 6 till age 15, then switched to dance education. Studied Ballet, Contemporary, composition, contact and improvisation.

As a dancer:
In Israel between 1994 and 2001 she worked with several companies/choreographers such as : Liat Dror&Nir Ben Gal company, Niv Sheinfeld, Inbal Pinto, Noa Dar dance group.
In 2001 started her collaboration with Sasha Waltz&Guests company in Berlin as a dancer in the pieces: Nobody, Korper, Insideout, Impromptus, Dido&Aeneas, Sacre, Orfeo, Continu, Romeo&Juliette, Women, Exodos.

She has also danced in different Dialogues and Improvisation performances in the frame of Sasha’s company such as the openings of Neues Museum-Berlin, Museo Maxxi -Rome, 2009, Elbphilharmonie – Hamburg, 2017 and more….

In 2008 the Italian choreographer Roberto Zappala has created for her the solo piece ‘In-strument 2’, which they will retake in 2019.

In 2008 and 2015, collaborated again with the ‘Noa Dar dance group’ (Israel), for the productions: ‘Arnica’ and ‘Last date’.

As an assistant choreographer/manager rehearsal :

In 2012 was assisting Sasha Waltz as a rehearsal director for handing over the piece ‘Nobody’ to the Goteborg Ballet, Sweden.

In 2017 assisting Sasha Waltz as a rehearsal director for the creation ‘Women’.

2018, assisting Sasha Waltz in the hand over of the piece ‘Impromptus’ to the National ballet of Portugal.

2019, assisting Sasha Waltz in the retake of the creation Nobody a new cast of the company.

As a teacher:

Since 1995 was teaching contemporary classes in Israel.
Since 2006 teaches contemporary dance, contact and improvisation in Israel and Europe, as well as repertory from Sasha Waltz’s company.
As a choreographer:
Since 2005 creating her own pieces with her partner for life and creations Giannalberto de FIlippis.

Together they created: In Between (2005), Here and Not for Curtain up Festival-Israel(2006), Silenzio Cucito, Piccola Piccola for Zirat Machol Jerusalem (2007), And after all that for HaDance company in Haifa Israel, Drops of memories for the Modem Atellier in Catania, Sicily (2008), Uno Uno (2010), Broken alright Broken alright – for Machol Shalem Festival Jerusalem, Mister moon and Miss Luna for Vizo school of Art, Haifa, Echad Echad for the Sadna in Haifa(2011), Left between Us, Is it Okay if I die like This? For the SEAD experimental Academy (2014).
In 2017 premiered their full evening duet ‘First and Last’ in Hangartfest, Pesaro Italy and performed it as well at Teatro De Micheli in  Copparo, Italy and in the frame of Tel Aviv/Dance – Susanne Della center, Israel.

In 2016/17 collaborated with the choreographer Claudia Catarzi for their first piece together: ‘a set of timings’ which was performed in InterPlay festival Torino, Armunia Festival.

Inequilibrio/Castiglioncello, Fabrica Europa festival Firenze Italy, La Manufacture Bordeaux, Shorttheatre festival Rome.

In 2018/19 Created two pieces for the APPStage formation program of Almadanza Academy in Bologna, “Sovrapposti” and “Wish”.

In 2019 created ‘Be/4/Me’ for an experimental festival ‘All’improvviso’ in Bologna, Italy and‘In-Met’ for the association Oltredanza, which was performed at Palazzo lanfranchi and Musma – a Museum for contemporary art, both situated in Matera, Italy.
Mualem/deFilippis dance projects had performed their work in many International venues and festivals such as Aerowaves -London, Festival Della cité – Lausanne, Tanec Praha – Prague, Curtain up festival, International exposer – Susanne Dellel Center, Tmuna theater- Tel-Aviv, Opera estate festival – Bassano del grappa, Italy and more….

Their choreographies were awarded in the Hanover competition – Germany and the Oriente Occidente festival, Italy.

Since 2010 she became a mother to Liam and Luna.


Laura Chieffo

Danzatrice e performer. Si forma tra Firenze e Parigi con l’Hip Hop e il Breaking. 

Dal 2011 si avvicina alla danza Contemporanea . Lavora e indaga le possibili connessioni tra i linguaggi dell’Hip Hop, il Breaking e il Contemporaneo. Approfondisce lo studio delll’Improvvisazione. PraticaYoga.

 Lavora con diverse Crews della scena Hip Hop italiana e francese, partecipando a diversi Contest e come ospite in vari Festivals.

A Bologna collabora come Performer per diversi eventi con il Teatro Comunale di Bologna, Palazzo Re Enzo, Palazzo Isolani e Arena del Sole.

 Collabora con Company Blu, Mualem-De Filippis Project, Eko Danza, Compagnia Ariella Vidach- Aiep.

Dal 2017 è cofondatrice e interprete del Collettivo Munerude col quale è danzautrice di “Granito”e “Rotten” .  Collettivo sostenuto da Sosta Palmizi e Déjà Donné. Finalista Premio Twain 2018, selezionato a NuoveTraiettorie da ReteAnticorpi. Vincitore di Permutazioni 2019. Ospite a FOG TRiennale di Milano e selezionato per la stagione del Teatro Stalker -Officine Caos di Torino.

Performer in diversi Festival di Arti performative contemporanee della scena italiana. Insegnate di danza Contemporanea e HipHop .

Tiene seminari e laboratori di movimento e improvvisazione.


Alice Monti

Danzatrice e performer, si forma a Bologna e in diversi centri esteri (Parigi, Londra, Berlino, Vienna, Portogallo). Studia, in un primo momento, le tecniche moderne (graham e limon) e successivamente floorwork, releaese tecnique, contact improvvisation e partering. Si perfeziona presso il Modem PRO di Roberto Zappalà. 

Negli anni amplia i suoi studi approcciandosi all’acrobatica. 

Danzatrice e performer per diverse compagnie e coreografi di teatro danza e danza contemporanea: C&C Company di Carlo Massari, Elena Copelli Project(assistente di Cristiana Morganti), Compagnia Lubbert Das, Compagnia Ekodanza, Compagnia Ubidanza. 

Danzatrice per le opere liriche firmate dai registi Stefano Poda, Alessio Pizzech e Paolo Giani Cei (Opéra Royal de Wallonie-Liège, Teatro Regio di Torino, Opéra de Lausanne, Teatro Verdi di Padova). 

Performer per la visual artist Fedra Boscaro.
Performer per gli spettacoli di intrattenimento della Compagnia Malandrino e Veronica.

Insegnante di danza contemporanea e di danza e disabilità. Tiene seminari di movimento ed improvvisazione.  

Laureata in educatore sociale con tesi di laurea in pedagogia speciale: 

DANZ’ABILE – La ricerca di esperienze di danza inclusiva. 


Silvia Berti

Inizia i suoi studi di danza e pianoforte presso il Mousikè di Bologna, nel 2004 si laurea (with Honours) al Trinity Laban di Londra (Ba Hons Dance Theatre), approfondendo le diverse tecniche della modern dance americana, lo studio della danza classica come supporto alle tecniche contemporanee e le diverse tecniche somatiche quali Feldenkrais, Alexander, Skinner e Bartenief.

2014 porta a termine (with Honours) il Master MA Creative Practice Profesional Dance Pathway presso il LABAN di Londra ed INDEPENDENT DANCE.

Dal 2005 al 2007 collabora con la coreografa Silvia Traversi nelle produzioni della compagnia Traversi Danza.

Dal 2007 al 2010 è danzatrice per la compagnia ALDES di ROBERTO CASTELLO in produzioni nuove e di repertorio e partecipa come danzatrice alla trasmissione televisiva ” Vieni con me” di Fabio Fazio e Roberto Saviano su Rai 3. Come danzatrice free lance prende parte a lavori di Ambra Senatore, Romeo Castellucci, Biagio Caravano, Susan Sentler, Giorgio Rossi e Kirstie Simson.

Nel 2005 è coreografa al festival Resolution di Londra, nel 2009 è finalista con Stefano Questorio al premio Equilibrio di Roma.

Dal 2009 conduce con Gaia Germanà, laboratori di danza per persone non vedenti ed ipovedenti. Nel 2011 crea con Chiara Castaldini il gruppo di formazione e introduzione alla danza urbana Phren, costituito da soli adolescenti. Nel 2013 insegna danza contemporanea, improvvisazione e danza classica presso la scuola TanzRaum di Penzberg (Monaco). Nel 2015 consegue l’abilitazione all’insegnamento della Ginnastica Posturale e nel 2016 ottiene l’abilitazione per l’insegnamento di Hatha Yoga rilasciata da Yoga Alliance.

Nel maggio 2016 fonda, con Gaia Germanà, l’associazione MUVet ASD, grazie alla quale divulga la cultura della danza e della diversità in svariati contesti educativi, comunitari e artistici (scuole, associazioni, musei e centri culturali – tra cui l’Istituto Ciechi Francesco Cavazza e Dynamo – la velostazione di Bologna).

 


Maria Susca

Inizia il suo percorso di studio della danza classica e contemporanea nel 1995, presso la Galleria della Danza, nella sua città, Mola di Bari.

Una volta trasferitasi a Bologna frequenta le lezioni di Nicola Laudati, dedicandosi all’approfondimento del floor work e release tecnique. La ricerca sul movimento trova spazio di realizzazione in progetti di condivisione e scambio con altri coreografi e danzatori, assumendo una natura multidisciplinare e sperimentale, come la residenza per autori Con.divisione, a Mola di Bari, alla quale prende parte sia come artista che come curatrice di tutti gli aspetti riguardanti il movimento. Approfondisce i suoi studi con vari insegnanti, tra cui: Virgilio Sieni, Simona Bertozzi, Bruno Caverna, Silvia Humalia, Yoko Higashino, Dino Verga. Studia Yoga negli stili Iyengar, Kundalini, Raja. L’interesse per la Contact e l’improvvisazione è confluito naturalmente nella sperimentazione di diverse arti che implicassero l’ascolto e l’interazione con l’altro, la preferita tra tutte: il tango, di cui prende lezioni con grandi danzatori internazionali come Ariadna Naveira e Fernando Sanchez, German Salvatierra e Gaia Pisauro. Parallelamente Maria sviluppa il suo interesse per divulgare e condividere l’amore per la danza con i piccolissimi, e dopo diverse esperienze come assistente dal 2014 è insegnante di danza e di espressione corporea per bambini in diverse scuole della città.

 

mariasusca