WORKSHOP CON BIAGIO CARAVANO

Sabato 14 dalle 15:00 alle 19:00 // Domenica 15 novembre dalle 10:00 alle 14:00
Il lavoro è sul disfacimento del concetto di soggetto, è un fatto energetico. Deporre la volontà per non esistere. Essere nell’abbandono.
Un’indagine sullo stare, condividere uno spazio e coabitare nella diversità, uno spazio ambiguo pieno di complessità, di strategie di avvicinamento, di possibili malintesi tra i corpi.
La danza come atto di apprendimento attraverso una qualità di espansione del corpo. Valorizzare la ricchezza dinamica dell’azione costruendo e qualificando un corpo attraverso una qualità percettiva nel rapporto con gli altri corpi e nell’esplorazione dell’ambiente esterno.
Riorganizzare e ridistribuire i pesi fuori dal corpo in una idea di sbilanciamento, un corpo aperto al cambiamento costante e al dialogo con le proprie masse e con altri corpi, in un rapporto di vicinanza/distanza legato al tempo e al ritmo.
Biagio Caravano è musicista, danzatore e performer, docente in teatro danza alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano e alla scuola Proxima Res di Milano. E’ tra i fondatori del gruppo MK, collettivo presente da anni sulla scena nazionale e internazionale della danza contemporanea, della coreografia e della performance.
Insieme al gruppo MK viene regolarmente invitato nei più importanti festival della nuova scena in Italia e all’estero (Giappone, Gran Bretagna, Germania, Indonesia, Stati Uniti, Spagna, Portogallo, Francia, etc.).
Tra le numerose collaborazioni realizzate si ricorda presso il Museion di Bolzano il progetto Robinson (2015), affiancato in tale occasione dall’artista visivo Luca Trevisani.
Nel maggio del 2014 Biagio Caravano è interprete della performance Giuda, progetto commissionato da Antonio Latella e riproposto a Berlino all’ICI/Institute for Cultural Inquiry nel ciclo di studi “Anatopies for a Critique of Spatial Reason”.
Alla circuitazione degli spettacoli affianca una intensa attività di laboratori, tra i quali i progetti specifici per la Scuola Paolo Grassi di Milano e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma.
Con la musicista Daniela Cattivelli ha creato il duo Sigourney Weaver con il quale porta avanti una ricerca sonora legata alla postura del corpo scenico. Per MK ha ideato il format Bangalore, di cui è protagonista insieme ad artisti (performers, danzatori, musicisti, attori e artisti visivi) di volta in volta differenti.
Il workshop è a posti limitati; per informazioni e prenotazioni scrivere a info@muvet.org