La cultura del movimento, della danza e della figura femminile nel Mediterraneo

 

Domenica 8 Marzo dalle 14.00 alle 17.00

Seminario condotto da Natalia Bonanese

 

Il Mediterraneo è un’area estesa ricca di popolazioni differenti, ma tenute insieme da un filo conduttore culturale comune, che è possibile ritrovare nella danza e in generale nella cultura del movimento. Le donne ricoprono un ruolo centrale e indispensabile nella danza, sia nella sua diffusione e che nella sua evoluzione. Si propone in questo seminario un excursus, un viaggio, per apprendere alcuni movimenti base del corpo e tecniche performative di alcune popolazioni, col fine di riscoprire quel filo conduttore poetico e antropologico, sul ruolo della donna nelle arti performative di questo mare denso di cultura.

Durante il seminario, che avrà una durata di 3 ore, andremo ad analizzare movimenti base e articolati di paesi balcanici, mediorientali e nordafricani. La natura e le dinamiche del
movimento. Le leve, i pesi, le figure. La tradizione e il rapporto con la musicalità. La natura dell’ improvvisazione, i ritmi, le differenze e le somiglianze tra culture diverse.

 

NATALIA BONANESE:

Si occupa di danza orientale e gypsy da piú di 10 anni, e da sempre fa un lavoro di ricerca e sperimentazione sul movimento, cercando un ponte di comunicazione con il suo vissuto contemporaneo, l’arte, la musica e il proprio contesto.
Danza e collabora con diversi artisti tra cui Ibrahim Malouf, Ziganamama, Rocco De Rosa, Licio Esposito, Alessandro D’Alessandro, Acustimantico, Paolo Rocca (Rom e Gagde),
Simone Pulvano e la Takadum Orchestra, in teatro con Andrea Cosentino. Ha fatto parte di Carovana Tribale, diretta da Isabel De Lorenzo, danzando per l’Italia e l’Europa (Francia, Spagna). Insieme a Silvia Grassi lavora a nuove idee performative, innovative
nell’ambiente della danza orientale, tra cui “Butterflied – bellydance metamorfosi” (festival provocazioni – roma) e “2” (De niewe Anita – Amsterdam).

Video di Natalia Bonanese:
https://nataliabonanese.wordpress.com/video/

per info e iscrizioni:
info@spaziodanza.com